Bagno Vignoni racconta l'arte di Pino Pascali

Bagno Vignoni (San Quirico D'Orcia), 2 maggio - 5 luglio 2015

Foto di apertura (estratta dal sito della Galleria): Pino Pascali, Mascherone

Ci sono posti in cui stare è già magia, figuriamoci tornare. Ecco, Bagno Vignoni è uno di questi. Rimarrete incantati da piazza delle Sorgenti con l'antica vasca termale e il Loggiato di Santa Caterina e spero avrete tempo per un bagno nella piscina termale Val di Sole dell'Hotel Posta Marcucci o, dopo aver rotto il salvadanaio, nelle acque acrobatiche del fantastico Hotel Adler Thermae. E, dopo aver gustato il panorama della Val D'Orcia e la bellezza creata dall'uomo, andate poco distante dalla piazza d'acqua, dove è stata inaugurata da qualche giorno la mostra di Pino Pascali, Stilizzazioni? Non solo, presso la galleria Art-house in piazza del Moretto 40.

Foto (estratta dal sito della Galleria): Pino Pascali, Elefante e marajà

Estratto dal sito della galleria: "Art-House inaugura la seconda mostra con la collaborazione dell’Archivio dell’opera grafica di Pino Pascali di Firenze, della Galleria Granelli di Livorno e della Collezione privata di Carla Lodolo Ruta.

Viene confermata la cultura espositiva che integra competenze e proprietà private, di enti e di altri centri d’arte moderna e contemporanea.

Proponiamo ai visitatori di Anteprime di Biennale un contatto diretto con Pascali stilizzatore: termine desueto, ma utile per cogliere la ricerca dell’artista nella composizione grafica dell’immagine.

L’opera in copertina, Moschettieri, svela l’evoluzione creativa che presenta il gesto grafico: particolari ripetuti costruiscono i “personaggi–puzzle” dopo assemblaggi sofferti, cancellazioni e scarabocchi.

Non solo stilizzazioni, come la percezione delle opere in mostra evidenzierà quando il segno dell’artista si sposta su materiali e supporti inusuali, come in Arciere – Fondale – Dinosauro o Mascherone. Un esito estetico altrettanto importante – Pascali scultore – è riscontrabile quando la committenza pubblicitaria è sostituita da una libera ispirazione, in cui i contesti di origine pugliese e costiera si alternano a memorie di giochi d’infanzia con armi e animali.

Pino Pascali rappresenterà l’Italia nella sezione internazionale della LVI Biennale di Arte Contemporanea di Venezia."

http://www.comunesanquirico.it/index.php/component/content/article/12-scopri-san-quirico/208-bagno-vignoni

http://www.hotelpostamarcucci.it/

http://www.adler-thermae.com/it/

http://www.art-house.it/mostra-in-corso/pino-pascali.html