L'Elba, l'isola dei pini solitari

Una settimana da Napoleone, o solo da viaggiatore? L'Elba vi porrà, impietosa, questo interrogativo appena arrivati a Portoferraio con il traghetto da Piombino. Forte sarà la tentazione di seguire il percorso napoleonico, ricco di fascino, e insidioso per chi visita l'isola per la prima volta. Vi suggeriamo di abbandonarvi allo spirito dell'isola, tanto Napoleone prima o poi vi troverà, ovunque voi siate.

L'isola è divisa in diversi comuni, che vi consigliamo di visitare di mattina presto o al tramonto.

Campo nell'Elba, borgo marinaro e base di partenza per percorsi di trekking

Capoliveri, borgo medievale con caratteristici vicoli e botteghe artigiane

Marciana, borgo medievale, con percorsi per trekking. Un sentiero boschivo conduce al romitorio, dove Napoleone soggiornò alcuni giorni. Tra queste montagne sgorga l'acqua oligominerale di Napoleone. Da qui parte la cabinovia per il monte Capanne - 1019 s.l.m. (Localita' Pozzatello, 1 - 57030 Marciana; telefono: 0565 901020; set.cabinovia@virgilio.it

Marciana marina: il Cotone, il borgo dei pescatori con le case abbarbicate sugli scogli, poi la passeggiata sul lungomare per scoprire la costruzione di legno del BARLUME, set di una serie tv tratta dai romanzi gialli di Marco Malvaldi, fino alla Torre degli Appiani, al momento della nostra visita chiusa al pubblico

Porto Azzurro, pittoresco borgo affacciato sul mare con un centro storico suggestivo, molto animato di sera. Ottimo per pernottare

Rio Marina: dopo la chiusura delle miniere negli anni '80, il borgo ha scoperto la sua vocazione balneare; è sede del Museo minearologico comunale. La miniera di Terra nera è diventata un laghetto di acqua dolce, in cui è vietato fare il bagno per motivi di sicurezza.

Rio nell'Elba, borgo minerario, sede del Museo dei minerali elbani e del notevole Orto elbano dei semplici

Portoferraio: lasciata l'area del porto, addentratevi nel centro storico, che si sviluppa in salita, per visitare le attrazioni per lo più rinascimentali e di epoca napoleonica. Da non perdere:

  • Le fortificazioni medicee: Forte Stella; Forte Falcone; Fortezza della Linguella e Torre Martello, sede del Museo archeologico
  • Le residenze di Napoleone: Villa dei Mulini, oggi Museo Nazionale (in centro), e Villa S. Martino (in campagna)
  • Terme di S. Giovanni, dove potrete fare trattamenti con fanghi marini e decotti di alghe e piante marine, nonché fisioterapia e riabilitazione motoria (Località San Giovanni - 57037 Portoferraio; telefono: 0565.914680; info@termelbane.com)

  

Foto in alto: Italia, Toscana, Isola D'Elba, Portoferraio, Spiaggia di Sansone e grotta  di Sansone, Credits Vincenzo Collura, Giugno 2015

L'isola conta almeno 96 spiagge, e dico novantasei! Vi sarà impossibile visitarle tutte, se non in qualche anno di assidua frequentazione. Ecco le nostre spiagge preferite:

Biodola, 600 m di sabbia, attrezzata, parcheggio libero e abusivo su strada in discesa (attenzione: poi sarà in salita!)

Barbarossa, 150 m di sabbia e ciottoli, possibilità di parcheggio

Capo Bianco, 370 m di ghiaia bianca, semiattrezzata, parcheggio a pagamento

Fetovaia, 400 m di sabbia, attrezzata, piccola, parcheggio carissimo

Sansone, 240 m di ghiaia bianca, semiattrezzata, parcheggio libero e abusivo su strada, poi prendete la strada mulattiera sterrata e impervia, superate il camping per un breve tratto via mare e... il paradiso dei pini solitari!


Siti utili

http://www.infoelba.it/elbapedia/comuni-paesi/

http://www.termeisoladelba.it/

http://www.cabinovia-isoladelba.it/

http://www.blunavytraghetti.com/


Vuoi il tuo itinerario personalizzato? Ti occorrono info pratiche sui vari punti di interesse? Vuoi preparare il tuo budget di viaggio? Contattaci via email all'indirizzo giomattino@yahoo.it.